Uomo

Come scegliere un orologio fitness: guida all’acquisto

Gli smartwatch hanno rivoluzionato il settore degli orologi, infatti grazie alle nuove tecnologie è possibile acquistare dispositivi ricchi di funzionalità, da usare per diverse attività differenti.

In particolare sono molto popolari gli orologi fitness, modelli progettati appositamente per accompagnarci durante gli allenamenti, lo sport e per qualsiasi tipo di attività svolta al chiuso o all’aria aperta.

Spesso scegliere il miglior orologio fitness non è semplice, infatti sul mercato sono presenti tantissimi device differenti, tra cui smartband, fitness tracker, activity tracker e sportwatch. 

Inoltre è indispensabile considerare una serie di caratteristiche tecniche del bracciale smart, concentrandosi in questo caso sulle funzionalità per lo sport dell’orologio intelligente.

Ecco una guida completa per capire come scegliere l’orologio fitness giusto, per fare chiarezza e individuare il modello più adatto alle proprie esigenze.

Quale orologio fitness comprare?

Prima di acquistare un orologio fitness è importante tenere conto di alcuni aspetti, tra cui il modello, il display, le funzioni smart, l’autonomia e l’illuminazione. Inoltre bisogna guardare anche il design, il peso e l’estetica generale del device. Analizziamo ogni punto nel dettaglio. 

Il modello giusto: smartwatch o smartband?

La prima decisione da prendere riguarda il tipo di orologio fitness da acquistare, per capire su quale dispositivo concentrare la propria ricerca, evitando di perdere tempo.

In questo caso la scelta principale è tra smartwatch o smartband. Nonostante possano sembrare la stessa cosa in realtà sono due modelli completamente diversi.

Gli smartwatch sono simili a dei normali orologi da polso, tuttavia hanno un display digitale touchscreen e tantissime funzionalità integrate. Il loro punto di forza sono le prestazioni, oltre a una sincronizzazione avanzata con lo smartphone.

Gli smartband invece sono device più semplici, più vicini a dei braccialetti smart che a degli orologi. Lo schermo digitale di solito è integrato nel cinturino in silicone, con funzionalità limitate alle attività sportive.

Lo smartwatch è ideale per chi vuole acquistare un orologio elettronico completo, da usare anche per l’attività fisica ma non in forma esclusiva, mentre gli smartband sono indicati per chi desidera un dispositivo più economico, con autonomia elevata e semplice da usare.

Funzionalità: quali sono le più importanti?

Una volta capito che tipo di orologio fitness comprare è necessario selezionare le funzionalità di cui si ha bisogno, per monitorare tutti i parametri desiderati durante gli allenamenti.

Il sistema principale è il cardiofrequenzimetro, un’applicazione che consente di analizzare la frequenza cardiaca, grazie a un sensore HR ottico che rileva la pressione arteriosa al polso tramite frequenze elettromagnetiche.

Alcuni fitness tracker fornisco dati più precisi e affidabili rispetto ad altri, quindi per sportivi professionisti è indispensabile acquistare un modello di fascia alta, come i top di gamma di Suunto e Garmin, altrimenti va bene anche un modello economico o di fascia media.

Un’altra funzione utile è il monitoraggio della qualità del sonno, con la quale è possibile controllare se il riposo è corretto o se sono presenti alterazioni durante la notte.

Dopodiché sono molto apprezzati anche il contapassi, per sapere il numero di passi realizzati durante la giornata, il misuratore della distanza percorsa espressa in metri e il conteggio delle calorie bruciate nell’allenamento.

Altre funzionalità aggiuntive sono il calcolo dei piani saliti, l’altimetro, la bussola per orientarsi nel trekking e nel trial running, il barometro e il cronometro.

L’importanza del GPS integrato

La maggior parte degli orologi fitness ha il GPS condiviso, quindi devono essere sincronizzati con lo smartphone per sfruttare la geolocalizzazione attraverso il sistema del telefono.

Questa soluzione è adottata da tutti gli activity tracker più economici, in quanto non richiede l’installazione del modulo GPS all’interno del bracciale smart.

Per una rilevazione della posizione più accurata è consigliabile scegliere un dispositivo con GPS integrato, in grado di fornire una localizzazione più affidabile, ma anche un calcolo più efficiente della distanza e di tutte le funzioni vincolate allo spostamento. 

Display digitale e illuminazione

Una delle caratteristiche da valutare prima di comprare un orologio fitness è senza dubbio il display. Lo schermo dovrebbe essere sempre touchscreen, in questo modo risulta più semplice da usare e da configurare.

Inoltre è fondamentale controllare che sia ben illuminato, ancora meglio se offre la possibilità di regolare la luminosità del monitor per adattarla alle condizioni ambientali e alle proprie esigenze personali.

I modelli più comuni sono provvisti di un display LCD TFT, un sistema con pannello a cristalli liquidi di buona qualità, tuttavia i dispositivi migliori sono dotati di schermi OLED o AMOLED, in assoluto i migliori in commercio al momento.

Dopodiché è necessario considerare la risoluzione del display, quindi il numero di pixel, la forma del quadrante (rotondo, quadrato o rettangolare) e infine la presenza della tecnologia always on, con la quale alcune informazioni sono sempre visibili senza dover sbloccare lo schermo.

Certificazioni di resistenza

Un altro aspetto da verificare per scegliere il miglior orologio da fitness è la certificazione, dunque l’omologazione del device in base al livello di protezione che è in grado di assicurare.

Alcuni modelli propongono la IP67, una condizione standard con tutela del display dagli schizzi d’acqua e dalla polvere, mentre quelli di fascia medio/alta la certificazione IP68, per uno smartwatch davvero impermeabile da utilizzare senza preoccupazioni.

Per chi pratica nuoto o vuole usare il dispositivo anche al mare è opportuno che il bracciale smart sia progettato per le immersioni, quindi deve essere specificato quanti metri di profondità può reggere e la pressione atmosferica che può supportare.

Batteria e autonomia

Ovviamente è essenziale acquistare uno sportwatch che non deve essere ricaricato in continuazione, per questo motivo bisogna valutare con attenzione la capacità della batteria in relazione alle applicazioni integrate nell’orologio fitness.

Diversi dispositivi garantiscono un’autonomia elevata in standby, un valore non molto utile poiché la durata reale della batteria potrebbe essere di gran lunga inferiore con GPS, cardiofrequenzimetro o altri sistemi e sensori in funzione.

La soluzione migliore è comprare soltanto fitness tracker per i quali il produttore, o il rivenditore, mostrano i dati sull’autonomia reale relativi alle varie funzionalità, ad esempio la durata della batteria con GPS attivo.

Altre caratteristiche importanti

I fattori che influiscono sulla scelta dell’orologio fitness sono davvero tanti, infatti è importante verificare anche il design e i materiali, la possibilità di cambiare il cinturino personalizzando l’apparecchio, la qualità della cassa e la vestibilità.

Inoltre vanno presi in analisi anche il modulo Wi-Fi, i sensori accessori come l’accelerometro e il giroscopio, le app per gli allenamenti e i programmi aggiuntivi come il promemoria, il timer e il calendario.

Scegliere il fitness tracker giusto non è semplice, allo stesso tempo con un po’ di pazienza è possibile individuare il dispositivo più adatto alle proprie esigenze, per contare su un assistente affidabile durante l’attività sportiva e la vita di tutti i giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *