Guide

Come prendersi cura e pulire un orologio in legno

Gli orologi da polso per uomo in legno stanno riscuotendo un notevole successo nel mondo degli accessori per la ricercatezza e l’eco sostenibilità del materiale (legno 100%), la loro leggerezza e la loro versatilità (perfetti da indossare in qualsiasi occasione).

Gli orologi in legno da polso sono stati ideati per seguire una moda green ed ecologica, adatta a tutti coloro che hanno a cuore la natura. 

Le case produttrici di orologi infatti producono oggetti realizzati al 100% con materiali ecologici: per ogni orologio venduto viene piantato un nuovo albero, gesto molto apprezzato da chi vive nel pieno rispetto dell’ambiente.

Gli orologi da polso in legno sono molto belli da vedere e da indossare: rappresentano quel tocco in più da conferire ad un outfit elegante e allo stesso tempo il particolare vincente di un look sportivo.

Il movimento più utilizzato per questa tipologia di segnatempo è quello al quarzo, in quanto è più semplice alimentarlo attraverso le batterie che con un movimento meccanico automatico.

Prendersi cura di questi orologi è il modo migliore per tutelarli e mantenerli funzionanti ed esteticamente gradevoli nel tempo. 

Di seguito andremo a vedere insieme come prendersi cura e come pulire un segnatempo in legno.

Pulizia degli orologi in legno

Pulizia degli orologi in legno: come pulire il tuo segnatempo in legno

Assicuratevi di mantenere pulito il vostro orologio in legno. Tutte le piccole fessure presenti nell’orologio tendono a raccogliere polvere e detriti che possono danneggiare col tempo l’orologio (se non viene pulito correttamente e regolarmente).

Per pulire la cassa (e in molti casi anche il cinturino) in legno potete utilizzare una miscela di olio d’oliva e succo di limone come soluzione detergente da applicare sull’orologio, usando un panno di cotone morbido o in alternativa un comune cotton fiocc. 

Se sul retro dell’orologio è presente una particolare incisione, è opportuno pulire anche quella zona poiché i residui di sporco possono essersi annidati anche in quel punto.

Dopo aver applicato tale miscela su tutte le parti in legno, potete attendere qualche minuto e rimuovere i residui in eccesso con un panno di cotone asciutto e pulito.

Se il vostro orologio in legno presenta un cinturino in pelle, per quest’ultimo va utilizzato un panno pulito umido da strofinare delicatamente. E’ possibile applicare una piccola quantità di sapone liquido neutro per ripristinare il colore e la morbidezza della pelle.

Assicuratevi di farlo asciugare completamente prima di rimettere l’orologio al polso.

Prendersi cura degli orologi in legno

Come prendersi cura degli orologi in legno e mantenerlo sempre all’altezza

Eccovi alcuni suggerimenti su come prendersi cura degli orologi da polso in legno (questi sono i nostri preferiti):

  • Evitare il contatto diretto con l’acqua o la luce solare: l’esposizione diretta all’acqua può modificare l’aspetto del vostro orologio. Per preservare la bellezza del vostro accessorio in legno, bisogna evitare di indossarlo al mare, in piscina e ovunque possa esserci contatto diretto con l’acqua. Se lo immergete completamente in acqua, vi suggeriamo di asciugarlo subito con un panno morbido di cotone. 
  • Evitare le temperature estreme e la luce solare: questo suggerimento vale sia per i modelli in legno che non. Assicuratevi di tenerlo lontano da temperature estremamente calde o fredde: gli orologi lavorano con elevata precisione nell’intervallo di temperature che vanno tra i 5° e i 35°C. Se esposto a temperature molto alte e soprattutto alla luce solare diretta per molto tempo, il legno dell’orologio può scheggiarsi, diventare fragile e addirittura seccarsi.
  • Conservazione: abbiate cura di conservarlo singolarmente in un sacchetto proprio, anziché in un portagioie comune, in un posto asciutto (zero umidità), buio e a temperatura controllata. Se riponete il vostro orologio da polso in legno senza alcuno strato di protezione in un cassetto, un portagioie o addirittura in una valigia (durante un viaggio), la probabilità che la cassa e il cinturino si graffino è alta. Non bisogna riporre l’orologio in uno scaffale ma preferibilmente in una scatola: se non si dispone della scatola originale potete procurarvi una custodia per orologi foderata con all’interno dei cuscini.
  • Pericolo cosmetici: profumi, creme, lozioni, filtri solari ecc, possono causare la perdita di colore del legno, per questo motivo quando indossate tale segnatempo è preferibile evitare un eccessivo utilizzo di tali cosmetici.
  • Lucidateli: per ravvivare la brillantezza del vostro orologio potete lucidarlo con della cera d’api naturale o in alternativa con olio di cocco, olio di noci oppure olio di mandorle.
  • Indossatelo spesso: molte persone tendono ad indossare l’orologio in legno solo nelle occasioni speciali per ridurre il rischio di usura. Al contrario è consigliabile indossare questo accessorio quanto più è possibile per mantenerlo bello: gli oli naturali del nostro corpo fungono da lubrificante per il legno, mantenendolo ben idratato.

Manutenzione tecnica

Come prendersi cura di un orologio in legno: manutenzione tecnica

In questa sezione andremo ad analizzare insieme alcuni piccoli accorgimenti da adottare per preservare il corretto funzionamento del meccanismo dell’orologio in legno.

  1. Impostare correttamente l’ora

Molte persone non sono consapevoli dell’importanza di impostare correttamente l’ora per mantenere la meccanica e i movimenti dell’orologio funzionanti. Eccovi alcuni semplici trucchetti per non rischiare di sbagliare:

  • Quando impostate l’orario, togliete l’orologio dal polso per ridurre al minimo lo stress sulla corona.
  • Non impostate l’orario in senso antiorario poiché muovere la corona nella direzione opposta può avere un impatto negativo sui movimenti interni.
  • Sostituzione della batteria

Abbiate cura di sostituire la batteria ogni 1-2 anni. Il nostro consiglio è quello di recarsi presso una gioielleria locale o un orologiaio di fiducia anziché optare per il fai da te.

Non lasciate la batteria scarica per molto all’interno dell’orologio, poiché nel tempo potrebbe rovinare il meccanismo interno.

Se avete intenzione di non utilizzare a lungo il vostro orologio, rimuovete la batteria prima di riporre l’orologio: in questo modo evitare notevoli danni al movimento.

  • Evitare i campi magnetici

Campi magnetici molto forti possono incidere sul movimento dell’orologio, rallentandone la marcia anche di diversi secondi. Ogni casa produttrice di orologi (di legno o meno) raccomanda di evitare l’esposizione degli orologi ai campi magnetici come quelli di altoparlanti, custodie di ipad, ecc.

  • Revisione ogni 4 anni

La revisione è un intervento finalizzato al ripristino delle condizioni iniziali dell’orologio, affinché ne sia garantito il funzionamento e apprezzabile l’estetica. L’orologio viene esaminato in tutte le sue parti: a livello estetico per controllare l’eventuale presenza di urti e a livello meccanico per testarne il corretto funzionamento.

FORSE TI PUÒ INTERESSARE: Come fare e costruire un orologio in legno

RISORSE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *